Sandro Tonali al Milan, foto da sito ufficiale AcMilan (sezione comunicati)

Un grande acquisto, per il presente e per il futuro. Sandro Tonali, classe 2000, è un nuovo giocatore rossonero. Il centrocampista nativo di Lodi – ribattezzato dai media bresciani come il Nuovo Pirlo ed ora con la maglia numero 8 di Ringhio Gattuso – arriva al Milan dopo l’esperienza di Brescia Calcio, formazione con cui ha giocato tre stagioni tra i professionisti. 88 presenze totali, tra Serie A e Serie B, 6 reti (una in massima serie) e 16 assist complessivi.

Nato l’8 maggio 2000 a Lodi, ha mosso i primi passi all’oratorio di Sant’Angelo Lodigiano. Da giovane calciatore ha giocato prima per la Lombardia Uno, poi per il Piacenza e, infine, dal 2012 per il Brescia, società con cui ha concluso il cammino nel Settore Giovanile. Proprio con la maglia dei lombardi ha vissuto l’esordio tra i professionisti a 17 anni, il 26 agosto 2017 in Serie B contro l’Avellino. Da quel giorno, la sua carriera è stata un “crescendo rossiniano”: nel 2017/18 e nel 2018/19 è stato votato come miglior giovane del campionato di Serie B e nell’estate scorsa è stato inserito dall’UEFA nella lista dei 50 talenti da osservare.

L’operazione – sottolineano i media – è costata circa 35 milioni di euro, di cui 10 per prestito oneroso (da pagare in due anni), 15 per riscatto, 10 extra e una percentuale del 10 per cento sull’eventuale rivendita.

SERIE A E NAZIONALE: I NUMERI

Il 25 agosto 2019 l’esordio in Serie A. Nonostante la retrocessione del Brescia, Tonali si è messo in evidenza nell’ultima stagione. Centrocampista di palleggio, è dotato di ottimo fisico (1,81 cm per 79 kg) che lo rende capace di tenere bòtta nei contrasti. Spicca soprattutto per la sua personalità in campo e la forte leadership, nonostante la giovane età. Sandro è stato il più giovane giocatore ad aver fornito più di cinque assist (sette per lui) e ad essere partito da titolare in almeno 25 partite nel 2019/20 nei Top-5 campionati europei. In più, è stato il quarto giocatore della Serie A 2019/20 per palloni recuperati (226), dietro a Bennacer, Faraoni e Veloso. Limitando il raggio dei dati al Brescia, Tonali è il giocatore delle rondinelle che ha fornito più assist (sette) e creato più occasioni per i compagni (68) nella Serie A 2019/20.

Ai numeri di Tonali vanno aggiunte le tre presenze collezionate con la nazionale maggiore italiana, tutte e tre nella stagione da poco conclusa, nelle qualificazioni agli Europei, di cui le ultime due da titolare contro Bosnia e Armenia. Il nuovo centrocampista rossonero è stato vicecampione Europeo nel 2018 con l’U19 di Paolo Nicolato, poi un breve passaggio in U21 (cinque presenze), preludio all’inevitabile prima chiamata del CT Roberto Mancini nell’ottobre 2019.

Fonte: comunicato ufficiale Ac Milan, con rielaborazioni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui